Musica di sottofondo (seconda parte)

Rassegna di film che attraverso la musica raccontano la vita

in collaborazione con il Teatro Paravento di Locarno

La musica e il cinema. La musica nel cinema. La musica per il cinema. Dall’avvento del sonoro, ma anche prima quando i film muti venivano spesso accompagnati in diretta da un pianista, la musica e il cinema vivono in simbiosi. Non solo colonna sonora degli eventi narrati nei film, ma spesso anche protagonista diretta: vite di musicisti (veri, come Mozart in Amadeus, o inventati, come Jimmy Doyle in New York, New York), opere liriche adattate per il cinema o, come in questa rassegna, storie che attraverso la musica raccontano la vita.

 

La musica, quindi, come metafora per parlare di successi e di insuccessi, di fratellanza e di inimicizia, di gioie e di dolori, di piccole storie e di grandi sentimenti. Una rassegna in dodici puntate (le prime sei presentate nell'autunno scorso) che ha come filo conduttore la musica e come protagoniste storie delicate, a volte ironiche e a volte malinconiche, su cui riflettere e meditare. 

 

Come nelle precedenti rassegne proposte al Teatro Paravento di Locarno i film saranno in versione originale sottotitolata in italiano. La serata è sempre il mercoledì, nelle giornate indicate in corrispondenza di ogni film.

 

I commenti e gli approfondimenti saranno affidati a Franco Di Leo del Teatro della Voce. E come negli scorsi anni al termine del film la discussione sarà accompagnata da piccoli assaggi, per rendere ancora più gradevole la conversazione.

  

I titoli proposti nella seconda parte della rassegna sono:

 

7 febbraio 2018

 

Amata immortale (Immortal Beloved)

 

1994, diretto da Bernard Rose, con Isabella Rossellini e Gary Oldman - durata 120 minuti

 

Inglese / sottotitoli Italiano 

 

Quando muore a Vienna il 26 marzo 1827 Ludwig Van Beethoven, il suo amico e amministratore Anton Schindler scopre, tra le sue carte, uno strano foglietto: "La mia musica e tutte le mie proprietà andranno a un solo erede ... la mia amata immortale". Manca però il nome della destinataria. Sorpreso di non sapere nulla in merito dopo anni di amicizia e collaborazione, Schindler si mette alla ricerca della donna misteriosa.   

21 febbraio 2018

 

Shine

 

1996, diretto da Scott Hicks, con John Gielgud e Geoffrey Rush - durata 101 minuti

 

Inglese / sottotitoli italiano

 

Il giovane David Helfgott inizia lo studio del pianoforte in maniera ossessiva per colpa del padre che lo vuole musicista di successo. Finisce internato in una clinica psichiatrica. Ne uscirà, ritrovando la sua arte, grazie all'amore.

 

7 marzo 2018

 

Accordi e disaccordi (Sweet and Lowdown)

 

1999, scritto e diretto da Woody Allen, con Sean Penn e Anthony LaPaglia - durata 95 minuti

 

Inglese  / sottotitoli italiano

 

Biografia immaginaria del leggendario chitarrista jazz degli anni '30, Emmet Ray, ossessionato dal successo, che vive nel culto di Django Reinhardt, l'unico musicista al mondo a cui si sente secondo. Emmet conduce una vita piuttosto squallida, bevendo, giocando a biliardo e suonando in locali di second'ordine, tra musicisti, loschi individui e focose amanti. 

21 marzo 2018

 

Tutti i battiti del mio cuore (De battre mon cœur s'est arrêté)

 

2005, diretto da Jacques Audiard, con Jacques Audiard - durata 102 minuti

 

Francese / sottotitoli italiano

 

A ventotto anni Tom sembra seguire le orme di suo padre, nelle compravendite immobiliari. Ma un incontro casuale lo spinge a credere che potrebbe essere il pianista di talento che ha sempre sognato di diventare, proprio come sua madre. Cerca di prepararsi per un provino senza lasciare la sua attività.

 

11 aprile 2018

 

Liscio

 

2007, diretto da Claudio Antonini, con Laura Morante e Antonio Catania - durata 78 minuti 

 

Italiano

 

La vita di Monica è nel caos: tra il canto, il ballo e un numero incalcolabile di storie andate a rotoli, non sa più cosa fare. Ma suo figlio Raul, di appena dodici anni, un piano ce l'ha: penserà lui a trovare l'uomo giusto per la mamma. L'impresa si rivelerà molto più complicata di quello che avrebbe potuto immaginare.

 

25 aprile 1018

 

The Idol

 

2015, diretto da Hany Abu-Assad, con Tawfeek Barhom, Ahmed Al Rokh - durata 100 minuti

 

Inglese / sottotitoli italiano

 

Muhammed Assaf ha una voce straordinaria e la sorella maggiore Nour lo sprona a credere in se stesso e far conoscere al mondo il suo talento. Ma nella miseria di Gaza è difficile anche solo sognare di emergere. Quando Nour muore perché la famiglia di Assaf non dispone dei soldi necessari per le cure, Assaf piomba in una depressione senza fine.

CineClub Paravento

 

I film della rassegna sono riservati esclusivamente ai soci del CineClub Paravento. Il costo annuale della tessera è di CHF 5.00, a cui va aggiunto il costo dei singoli biglietti o degli abbonamenti, come segue: 

 

Biglietto singolo: CHF 14.00 (intero) / CHF 12.00 (ridotto)

Abbonamento 6 film: CHF 60.00 (intero) / CHF 50.00 (ridotto)

Abbonamento 3 film: CHF 30.00 (intero) / CHF 25.00 (ridotto)

 

Per ulteriori informazioni e prenotazioni:

 

Teatro Paravento

telefono: +41 91 751 93 53

 

mail: info@teatro-paravento.ch

www.teatro-paravento.ch