L’omaggio che la forza paga alla ragione.

Cineforum sulla truffa al Teatro Paravento in collaborazione con il Teatro della Voce di Luino

 

Come disse un uomo politico ormai dimenticato, Charles Curtis, che fu vice presidente degli Stati Uniti sotto la presidenza di Herbert Hoover dal 1929 al 1933, la truffa è da considerare “l’omaggio che la forza paga alla ragione”.

 

Da sempre c’è chi truffa e chi si lascia truffare: il primo dispone le sue trappole con cura, facendo attenzione a non scoprire il proprio gioco; il secondo invece, mosso spesso dall’avidità, partecipa felice alla manovra finché non viene colpito e troppo tardi si accorge del raggiro in cui è caduto.  Uomini affascinanti, simpatici arruffoni, belle donne, boss della malavita, ragazzi ingenui, poliziotti incorruttibili: i truffatori hanno mille sembianze e mille risorse da mettere in gioco. Spesso i ruoli addirittura si invertono e chi va per truffare torna a casa truffato. E’ una storia antica, però. Già Francesco Petrarca, nel poemetto “I Trionfi”, avvertiva: “chi prende diletto di far frode, non si de’ lamentar s’altri l’inganna”.

 

La truffa, a differenza del furto o della rapina, non si basa sulla forza o sulla violenza, ma presuppone un uso sia pure distorto dell’intelligenza e della conoscenza dell’animo umano. Presuppone anche la cooperazione, spesso involontaria ma sicuramente interessata, della vittima che spera di ottenere un vantaggio che non potrebbe ottenere attraverso le vie normali: salvo poi scoprire che i vantaggi e i guadagni promessi altro non sono, appunto, che una truffa.

 

Per presentare questo omaggio che la forza rende alla ragione, il Teatro Paravento di Locarno (www.teatro-paravento.ch) propone in collaborazione con il Teatro della Voce una rassegna di film che mostrano come, con tecniche e modalità differenti, il mondo del cinema ha affrontato il tema della truffa. D’altra parte, come sostiene Jean-Luc Godard, “il cinema è la più bella truffa del mondo”.

 

I titoli proposti nella rassegna sono i seguenti:

 

1 ottobre 2014

 

The Sting - La stangata (USA 1973) di George Roy Hill, con Paul Newman e Robert Redford (124 minuti)

 

In inglese, con sottotitoli in italiano

 

Vincitore di sette premi Oscar, il film racconta le avventure (ispirate a un fatto reale) di due piccoli imbroglioni che organizzano una gigantesca truffa ai danni di un boss del gioco d’azzardo nel settembre del 1936. La trama ben calibrata, la recitazione perfetta e le musiche di Scott Joplin hanno contribuito a rendere questo film uno dei maggiori successi degli anni Settanta.

15 ottobre 2014

 

Il Mattatore (Italia 1960) di Dino Risi con Vittorio Gassman e Peppino De Filippo (104 minuti)

 

Un attore di scarso successo, coinvolto in una truffa, viene arrestato. Uscito dal carcere, si mette in società con un esperto truffatore, divenendo ben presto un bravissimo organizzatore e realizzatore di truffe. Riuscirà a ingannare chi lo aveva mandato in carcere, ma finirà sposato grazie a un raggiro della futura moglie.


29 ottobre 2014

 

Catch Me If You Can - Prova a prendermi (USA 2002) di Steven Spielberg, con Leonardo DiCaprio e Tom Hanks (135 minuti)

 

In inglese, con sottotitoli in italiano

 

Basato sulla vera storia di Frank Abagnale Jr., il film racconta le vicende di un ragazzo che prima di compiere 19 anni scappa di casa e riesce a guadagnare milioni di dollari fingendosi prima un pilota, poi un medico e infine un avvocato. Una volta catturato, accetterà di collaborare con l’FBI per i casi di frode bancaria.


12 novembre 2014

 

Confidence - La truffa perfetta (USA 2003) di James Foley con Edward Burns, Dustin Hoffman e Andy Garcia (97 minuti)

 

In inglese, con sottotitoli in italiano

 

Immerso nelle classiche atmosfere dei film noir, Confidence racconta in un flash-back la storia di un giovane truffatore, bello e intraprendente, che organizza ai danni di un boss avido e senza scrupoli una truffa molto rischiosa. Il meccanismo però si inceppa e alla fine sembra che tutto sia perduto.


26 novembre 2014

 

The Best Offer - La migliore offerta (Italia 2013) di Giuseppe Tornatore, con Geoffrey Rush e Jim Sturgess (124 minuti)

 

In inglese, con sottotitoli in italiano

 

Girato interamente in inglese, il film presenta la storia di una raffinata truffa ai danni di un antiquario che lentamente si trova coinvolto in un rapporto ambiguo con una misteriosa ragazza. Con le movenze di una partita a scacchi la vicenda assume ben presto un contorno imprevedibile.


10 dicembre 2014

 

Matchstick Men - Il genio della truffa (USA 2003) di Ridely Scott con Nicolas Cage e Sam Rockwell (112 minuti)

 

In inglese, con sottotitoli in italiano

 

Due abili truffatori si trovano ad avere un nuovo partner, la figlia quattordicenne di uno di loro, ansiosa di imparare i trucchi del mestiere. Sembra che tutto sia chiaro e quando ci si convince che è proprio così, si scopre invece che la realtà è completamente diversa.



La rassegna si svolgerà con cadenza quindicinale, nelle serate di mercoledì, con inizio alle ore 20.30. Ogni film sarà presentato e illustrato da Franco Di Leo, del Teatro della Voce, e commentato da Mauro Rossi, redattore responsabile di Extra, il magazine settimanale del Corriere del Ticino.

 

Il costo di ciascuna serata è fissato in CHF 12.- (ridotto CHF 10.-). Sono possibili abbonamenti all’intera rassegna al costo di CHF 50.- (ridotto CHF 42.-) o per tre film, al costo di CHF 30.- (ridotto CHF 25.-).